Mau egiziano, alla scoperta di un gatto antico

Il mau egiziano

Mau è la parola egiziana per gatto. Il Mau egiziano assomiglia ai gatti che appaiono nei dipinti murali dell’antico Egitto. La razza discende dagli esemplari che sono stati portati dal Cairo all’Italia e poi all’America. L’intera razza americana è stata inizialmente sviluppata da soli tre gatti, fino a quando sono state importate altre coppie dell’Egitto.

Caratteristiche del mau egiziano

Il mau egiziano ha una pelliccia caratteristica, con macchie molto scure su uno sfondo chiaro. Le macchie variano notevolmente in termini di dimensioni, non sono disposte secondo un modello particolare e sono chiaramente definite. Questa razza è molto popolare in America, ma quasi sconosciuta in Europa. Dopo l’allevamento selettivo, hanno acquisito un carattere calmo e sono attivi e socievoli.

Morfologia del mau egiziano

Le caratteristiche distintive del Mau sono le macchie sul suo mantello, che contrastano con il colore di sfondo. Le chiazze scure sono arrotondate e hanno una distribuzione uniforme, anche se spesso sono distribuite casualmente in linee tratteggiate. Le zampe e la coda hanno bande più scure ancora.

Le zampe posteriori sono più lunghe

Le zampe posteriori sono più lunghe delle zampe anteriori e hanno piedi piccoli e delicati, rotondi o ovali. La coda è di media lunghezza, spessa alla base e diminuisce il suo spessore verso la punta. La testa ha una forma triangolare leggermente arrotondata, con curve lisce nella mascella, zigomi e profilo. Le orecchie sono grandi ed erette, sono ben separate e hanno una base ampia e punte piuttosto affilate. Gli occhi sono anche grandi, a forma di mandorla e sono sfuggenti leggermente verso l’alto, verso le orecchie. Il colore preferito degli occhi è il verde chiaro, ma è accettata anche l’ambra.

Ha una pelliccia lucida e setosa

Il suo manto dovrebbe essere lucido, setoso e fine, ma folto ed elastico al tatto. Il marchio a forma di M deve essere ben profilato. Ha anche altre strisce tra le orecchie dietro il collo e lungo la colonna vertebrale, che nell’ideale sono divise in chiazze. Queste strisce dovrebbero essere unite insieme formando una linea continua alla punta della coda. Ci devono essere anche uno o più anelli sul torace superiore, divisi al centro. I segni delle spalle possono essere strisce o macchie, e le zampe anteriori devono avere numerose bande colorate. Sulle cosce e sulla colonna vertebrale devono essere osservate bande e sulla parte superiore delle zampe posteriori, macchie. Il torace e lo stomaco devono avere macchie simili ai bottoni di un gilet.

Carattere del mau egiziano

È un gatto molto indipendente e intelligente, come la maggior parte dei gatti, anche se è affettuoso e amichevole. Egli è possessivo dei suoi giocattoli, come con i proprietari, e fedele a loro. Poiché è un gatto molto territoriale e geloso, si raccomanda di lasciarlo vigilare quando gioca con i bambini.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *