Gatti appena nati, come accudirli e proteggerli al meglio

I gatti appena nati

Oggi vi daremo dei consigli per prendersi cura di gatti appena nati. Può capitare, e purtroppo capita sempre più spesso, che gente senza cuore abbandona dei gatti appena nati esponendoli così a morte quasi certa. Dovremmo lavarci le mani prima e dopo la manipolazione dei gatti in quanto sono molto suscettibili ai tuoi germi e batteri. Prenderli dolce e affettuosamente, e controllare sempre che abbiano le zampe calde.

Assicurati che stiano al caldo

I gattini di meno di due settimane non possono ancora regolare la loro temperatura corporea, e soffrono molto il freddo. Quando stanno con la madre tendono a coccolarsi e usare il loro calore e quello dei loro fratellini, motivo per cui dovrai fornire loro una fonte di calore. L’opzione migliore è quella di ottenere un cuscino termico progettato per loro (questo sta dando buon risultato, con i gatti appena nati abbandonati), assicurarsi che non hanno alcun contatto diretto con esso, in quanto questo può causare loro ustioni, mettere in cima un rivestimento in pile o un asciugamano.

Sistemali in una cuccia calda

Posizionare una scatola, una cuccia o un trasportino in una zona tranquilla e senza corrente d’aria della casa. Assicurati che la stanza in cui gli sistemi, sia calda e isolata dagli altri animali. A parte la fonte di calore che abbiamo menzionato prima è possibile inserire un altro asciugamano su di esso per mantenere più a lungo il calore.

In nessun caso i gattini vanno separati, quindi si sentiranno più confortati tra di loro. Assicurati anche che la scatola sia della dimensione giusta in modo che possano spostarsi ai bordi della scatola se sentono troppo caldo. No bisogna dimenticare che i gattini appena nati, sono delicati e hanno bisogno di molte cose ma oltretutto hanno bisogno di essere al caldo.

Come alimentare i gattini

E ‘assolutamente essenziale che acquistate del latte sostitutivo per gattini, è venduto in polvere nella maggior parte dei veterinari e stabilimenti specializzati per animali domestici. Veterinari ed esperti del settore, raccomandano anche l’uso di bottiglie speciali per gattini con un piccolo capezzolo. In questo modo, è come se la mamma stessa le stesse le stesse dando il latte, e sia lo stress che la possibile sensazione di distacco saranno molto meno. In nessun caso si dovrebbe dare loro latte di mucca o altro latte in quanto nuoce la loro salute a causa dello zucchero e il lattosio. Stesse ragioni per cui il latte di mucca fa male anche a noi esseri umani.

Frequenza corretta delle poppate

Durante le prime due settimane devono essere nutriti ogni due ore, 24 ore al giorno, quindi è un lavoro a tempo pieno. Il gattino spesso si addormenta mentre la mamma lo alimenta, in questo modo saprete che è sazio. Dopo due settimane il cibo può essere erogato ogni 3 e 4 ore.

L’igiene dei gattini

Normalmente la madre lecca i genitali dei gattini per stimolarli a defecare e urinare, ecco perché dovrai prendere un cotone inumidito in acqua tiepida e passarlo con movimenti delicati, attraverso i genitali. Metti il gattino sdraiato su un fianco e inizierà a fare le sue cose. Devi farlo fino a quando il gattino si ferma, altrimenti potrebbe avere ancora qualche residuo all’interno. Pulire la pelliccia con passaggi brevi e assicurarsi che sia asciutto alla fine.

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *